fbpx

Le Meraviglie dei Monti Sibillini

In questa sezione potete trovare tutte le “Meraviglie dei Monti Sibillini“, una raccolta di punti assolutamente da visitare durante il vostro viaggio nel territorio Umbro-Marchigiano.

Chiese, Eremi, Laghi, Monti, Sentieri, Paesaggi e antichi Ruderi tra i più rappresentativi in grado di lasciarvi un ricordo indelebile della vostra vacanza.

Lavoriamo per implementare sempre di più questa area tematica.

In Vetrina:

Agriturismo Santa Lucia dei Sibillini a Montefortino

Calendario 2019 dei Monti Sibillini      Lavanda dei Sibillini di Montegallo sui Monti Sibillini

     

Ordina risultati: Casuale | A-Z | Più recenti

Arquata del Tronto> Colle di Arquata – Le Carbonaie

Una tradizione che ancora vive qui a Colle d’Arquata è la produzione del carbone vegetale. Un’attività ormai in via di estinzione rimasta invariata da secoli e secoli ma che qui ancora sopravvive. Questa antica tecnica consiste nel saper trasformare il legno in carbone lasciandolo bruciare in una struttura che ne impedisca la completa combustione. I […]

Continua a leggere

Lago di Pilato – 1.941 mt

Il Lago di Pilato, anticamente chiamato Lacum Sibillae, è l’unico bacino naturale di origine glaciale nelle Marche situato a 1.941 mt. s.l.m. sotto la cima del Monte Vettore, la vetta più alta di tutti i Monti Sibillini (2.476 mt). La sua forma particolare a “occhiale” lo contraddistingue durante il periodo estivo, dopo lo scioglimento delle […]

Continua a leggere

Preci> Piedivalle – Museo della Scuola Chirurgica Preciana

La Scuola Chirurgica Preciana nacque all’interno dell’Abbazia di Sant’Eutizio dove i monaci benedettini, dediti quotidianamente alla stesura ed alla lettura di testi di ogni genere e quindi conoscitori ed uomini colti in molte materie, cominciarono a conoscere numerose specie e varietà di piante e ad apprendere ed affinare sempre più le proprietà terapeutiche fino a […]

Continua a leggere

Preci> Roccanolfi – Il Castello

Roccanolfi è un piccolo paese che sorge a 760 mt. s.l.m. distante solamente 4 km da Preci e sorge arroccato in posizione isolata su di un colle che ha avuto nella storia un ruolo strategico da cui era possibile dominare e controllare la sottostante Valle Oblita. Si tratta di un classico esempio di castello di […]

Continua a leggere

Amandola> Chiesa di San Bernardino e Convento dei Cappuccini (XVII°sec.)

Percorrendo via Marconi ad Amandola, raggiungerete la Chiesa di San Bernardino con l’annesso Convento dei Cappuccini. Nel territorio l’Ordine dei Frati Cappuccini era presente fin dal 1540 quando una delibera del Comune sanciva che bisognava accogliergli onorevolmente offrendo loro ospitalità. Il Comune infatti nel 1623 concesse ai frati di stabilirsi in una piccola chiesetta che […]

Continua a leggere

Amandola> San Ruffino – Abbazia dei Santi Ruffino e Vitale (XI°sec.)

L’Abbazia dei Santi Vitale e Ruffino fu costruita nella metà dell’XI sec. sui resti di una cripta del VI sec., per volontà del Vescovo di Fermo, dei nobili di Smerillo e Monte Passillo (Signori feudali di Comunanza) con l’intento di attuare localmente esperienze di riforma monastica sostenuta da San Romualdo, promotore della Congregazione camaldolese e […]

Continua a leggere

Arquata del Tronto> Spelonga – Chiesa di Sant’Agata e la Bandiera della Battaglia di Lepanto (XV°sec.)

Il principale e più importante edificio religioso del paese di Spelonga è la Chiesa di Sant’Agata, edificata nella seconda metà del 1400 e situata al centro della piazza dell’abitato. A pianta rettangolare, presenta una facciata molto semplice con un portale in pietra arenaria ed elementi in stile rinascimentale, successivo all’epoca della costruzione della chiesa. Gran […]

Continua a leggere

Fiastra> Trebbio – Castello Magalotti (X°sec.)

Il Castello Magalotti, chiamato nell’antichità Castrum Flastrae, era un insieme di edifici che sorgevano sul colle di San Paolo fin da prima del IX sec. Negli anni le abitazioni e le mura furono demolite con lo scopo di ricavarne pietre da utilizzare per la costruzione delle nuove abitazioni ed oggi ne rimangono visibili solo pochi […]

Continua a leggere

Montefortino> Rubbiano – Le Gole dell’Infernaccio

Le Gole dell’Infernaccio, in origine chiamate “Golubro”, dal latino “Gula” che significa gola e “Lubricum” che sta ad indicare scivolosa ed impenetrabile, sono delle splendide gole naturali frutto del paziente lavoro del fiume Tenna che, nel corso di milioni di anni, ha eroso queste rocce creandosi una via di uscita. Il fiume Tenna nasce tra […]

Continua a leggere

Amandola> Lago di San Ruffino – 360 mt

Circa 1 Km. prima dell’Abbazia dei Santi Vitale e Ruffino, si trova il Lago di San Ruffino, chiamato anche “Lago Fantasma”. Si tratta di un lago artificiale che venne creato nel 1961 costruendo una imponente diga che va ad interrompere il corso del fiume Tenna con l’intento di creare un invaso per l’accumulo e la […]

Continua a leggere

Fiastra> Le Lame Rosse

Le Lame Rosse sono delle gole di impareggiabile bellezza che l’impetuosità delle acque, del vento e della neve, ha scavato nei secoli lasciando dietro di sé torrioni, guglie di roccia rossa ed accumuli di ghiaia a forma di fungo alti decine di metri. Questi pinnacoli sembrano essere a protezione di un angusto passaggio che sfocia […]

Continua a leggere

Norcia> Ancarano – Il Castello di Castelfranco

Capo del Colle è il più antico dei nuclei che compongono la località di Ancarano e da testimonianze risulta che qui vi fosse un primo insediamento già nel 1281. Suddiviso in due raggruppamenti abitativi, uno sottostante i ruderi dell’antico Castello di Castelfranco e l’altro composto da residenze di più recente costruzione, oggi si presenta in […]

Continua a leggere

Cessapalombo> Grotta dei Frati

Sui Monti Sibillini vi sono numerose grotte che nell’antichità venivano utilizzate a scopo eremitico dai monaci o dai frati. Qui nel comprensorio di Fiastra, sul versante sud del Monte Fiegni, su una parete rocciosa sovrastante le Gole del Fiastrone, si trova la Grotta dei Frati, un complesso di tre grotte di origine carsica formatesi a […]

Continua a leggere

Cessapalombo> Montalto – Il Giardino delle Farfalle

In frazione Montalto di Cessapalombo (MC) si trova il Giardino delle Farfalle, creato con lo scopo di far conoscere il ciclo vitale che esse devono compiere per diventare tali, dando inoltre la possibilità di poterle osservare in assoluta libertà che, con i colori accesi delle loro ali, si librano nell’aria volando di fiore in fiore. […]

Continua a leggere

Montefortino> Rubbiano – Eremo di San Leonardo (XI°sec.)

L’Eremo di San Leonardo sorge su un vasto pianoro, a 1.128 mt. di altitudine, tra il Monte Sibilla ed il Monte Priora, circondato da una fitta vegetazione di tassi, aceri e faggi. Ricostruito sui resti di quello che era un antico monastero fondato dai seguaci di San Benedetto, l’origine del nome Monte Priora deriva da […]

Continua a leggere

Montegallo> Chiesa di Santa Maria in Pantano (IX°sec.)

Santa Maria in Pantano è un’antica Chiesa che sorge a 1159 mt. s.l.m. e raggiungibile solamente dopo 30-40 minuti di cammino provenendo da Colle di Montegallo. Nel mezzo di un rigoglioso bosco e di pascoli, su di una splendida piana, è ubicata tra una pineta su di un lato e le pendici dei monti dall’altro. […]

Continua a leggere
Pagina 2 di 3123