Montemonaco> Itinerario da Vallegrascia ad Altino per il Sentiero delle Cacce e dei Mietitori

  • 5-Sentiero delle Cacce-Il Sentiero sul Grande Anello dei Sibillini
  • 5-Fosso di Rota
  • 5-Sentiero dei Mietitori
  • 5-Sentiero delle Cacce in inverno con le ciaspole
  • 5-Sentiero delle Cacce-I fiori ed il paesaggio
  • 5-Sentiero delle Cacce-I fiori
  • 5-Sentiero delle Cacce-Il bosco

Ubicazione: Vallegrascia (AP)

Lunghezza del Percorso: circa 7 km

Altitudine: da mt. 860 a 1.170 s.l.m.

Difficoltà del percorso:   Facile. Per escursionisti e famiglie

Durata del Percorso: 4 h circa

Periodo Consigliato: da Aprile a Novembre. In caso di neve si possono usare le ciaspole

Itinerario: Dalla Piazzetta panoramica di Montemonaco, imboccando Via Roma, proseguite fino all’uscita del paese. Ignorando ogni intersezione e percorrendo la strada principale per circa 5 km, arriverete all’abitato di Pignotti. Da qui si prosegue prima a sinistra e poi a destra, 1 km dopo, seguendo le indicazioni per Vallegrascia. Si attraversa l’abitato di Rascio ed appena oltrepassato, il bivio vi indicherà la direzione per il borgo.

Giunti a Vallegrascia, dovrete imboccare il sentiero che attraversa il Fosso di Rota e si mantiene a sinistra del corso d’acqua risalendo sempre nella medesima direzione. Qui un primo tratto di salita non impegnativa e di facile percorrenza, vi condurrà nel territorio delle cacce ovvero delle piccole casette che venivano utilizzate per la caccia ai colombacci prima dell’istituzione del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. In prossimità di una curva, il sentiero si immette nel bosco e prosegue fino ad un’intersezione, ove bisogna svoltare a destra, in prossimità del Monte Termine (a sinistra il sentiero conduce a Propezzano mentre dritto a Pistrino oppure a Castro di Montegallo).

Seguendo in gran parte lo stesso percorso dell’Acquedotto del Vettore, si attraversano soprattutto boschi di latifoglie fino a raggiungere il Monte Oialona aprendosi poi sui prati ed imboccando il sentiero di destra, vi condurrà al Sentiero dei Mietitori. All’imbocco dovrete nuovamente prendere il sentiero di destra che in circa 80-90 minuti vi condurrà all’abitato di Altino (a sinistra invece arriverete in 20-30 minuti alla Chiesa di Santa Maria in Pantano).

Da Altino, attraverserete il piccolo abitato per discendere fino a Vallegrascia in poco più di 40 minuti. E’ un sentiero facile per via dell’irrisorio dislivello, adatto quindi per escursioni familiari, scolastiche, nonché naturalistiche. Oltre ad essere molto bello e paesaggistico, il sentiero presenta una varietà molto ampia di essenze erbacee tra cui orchidee che sorgono spontaneamente e arbusti di interesse sia per naturalisti che per alunni.

Non troverete nessuna segnalazione sul sentiero se non all’ultimo in quanto vi troverete sul tragitto del Grande Anello dei Sibillini. Non ci sono pericoli di perdersi poiché in ogni caso si raggiunge un centro abitato. Consigliamo di premunirsi di una cartina del territorio ad alta risoluzione, ove vi sarà più semplice seguire la rotta, e di scorta di acqua poiché non vi sono punti per dissetarsi se non alla fonte di Vallegrascia e di Altino.

Categorie della scheda: Itinerari e Trekking sui Monti Sibillini.Tag Scheda: Altino, Itinerari, Montemonaco, Monti Sibillini, Percorsi, Sentieri, Sentiero dei Mietitori, Sentiero delle Cacce e Vallegrascia.

Schede Correlate

Pubblica la tua Recensione

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare una recensione.

Segnalare?

Invia ad un amico

Verifica Captcha
captcha image

Invia Richiesta

Verifica Captcha
captcha image

Rivendica la scheda!

Qual è il proccesso di attibuzione?

Verifica Captcha
captcha image

 
.: NEWSLETTER