fbpx

Preci > Da Corone al lebbrosario di San Lazzaro e Cascate de “lu Cognuntu”

Descrizione

ATTENZIONE: A causa del sisma del 24 Agosto, 26 e 30 Ottobre 2016, questo sentiero NON è praticabile !!!

Ubicazione: Corone di Preci (PG)

Lunghezza del Percorso: circa 10 km (Andata e Ritorno)

Dislivello: da mt. 470 a 570 s.l.m. (+ 152 / – 80 m)

Difficoltà del percorso:   Media. Per escursionisti e famiglie

Durata del Percorso: 4:30 h circa (Andata e Ritorno)

Periodo Consigliato: Tutto l’anno

Al borgo di Corone di Preci incontrerete un bivio con l’indicazione per San Vito ed appena imboccato, noterete il sentiero sulla vostra destra. Qui potrete lasciare il vostro mezzo ed iniziare il vostro cammino.

Il percorso è quasi tutto pianeggiante e pertanto primo di tratti faticosi ma potrete godervi senza sforzi le campagne verdeggianti della Val Castoriana e Val Nerina. Il fiume, che rimarrà sempre alla vostra destra, in principio è il Campiano per poi diventare Fiume Nera più a valle. Il sentiero vi apparirà come un tratturo, ovvero uno dei passaggi che sono attraversati dagli agricoltori con i mezzi da lavoro, e quasi sempre sarà contornato da alberi che vi regaleranno un piacevole fresco durante i periodi più caldi.

Dopo circa 1h 30 min di cammino, arriverete al borgo di San Lazzaro, ove nel 1218 si trovava un lebbrosario la cui costruzione avvenne dietro invito di San Francesco, che in quegli anni andava predicando per l’Umbria l’assistenza ai poveri ed ai malati. Oggi si presenta come una casa privata. Seguendo le indicazioni e svoltando a sinistra, si percorrerà un tratto di circa 500 mt su strada asfaltata fino ad incontrare, sulla vostra destra, il bivio che conduce alla cascata.

Questo tratto è in leggera salita e risale lungo il torrente presentandosi con un fondo un po’ scivoloso ed a tratti roccioso. Bisogna fare attenzione perché, in alcuni punti, in passaggio all’interno del ruscello sarà obbligato e pertanto consigliamo l’utilizzo di scarponi impermeabili o comunque un cambio nello zaino. Le pareti di roccia e la vegetazione si faranno sempre più strette fino ad arrivare alle Cascate de “lu Cognuntu”.

Si presenteranno con la sua caduta di acqua da oltre 20 metri che regalerà uno spettacolo naturale di una bellezza esaltante. Non sottovalutate quest’ultimo tratto perché, pure essendo quasi in piano, l’attenzione al fondo scivoloso deve rimanere sempre vigile. Il ritorno si sviluppa sul medesimo sentiero. Durante il percorso non ci sono punti per abbeverarsi ma li potrete trovare solo a San Lazzaro ed a destinazione, pertanto consigliamo di partire con le risorse necessarie.

Variante: E’ possibile arrivare fino al borgo di San Lazzaro anche in auto e percorrere solo l’ultimo tratto a piedi. In questo caso la passeggiata è di soli 35 min ad andare e 25 min a ritornare.

NOTA: La traccia GPS è parziale a causa dell’assenza di segnale nell’ultima parte, comunque il sentiero presenta le indicazioni per raggiungere la cascata.

Scarica il Percorso in .Pdf, .Kmz, .Gpx e .Zip:

Registrazione

  • Minimum length of 8 characters.
  • È obbligatorio accettare le condizioni sulla privacy per poter procedere con la registrazione. Consulta la nostra privacy policy

Login

Effettua il login per scaricare i File!
Non sei registrato? REGISTRATI ORA.

Accesso utente


SibilliniWeb.it fornisce le tracce GPS dei percorsi in forma gratuita. Potrebbero esserci delle discordanze rispetto al reale percorso pertanto, in nessun caso ci si deve affidare solo ed esclusibamente a dispositivi GPS. Tutte le tratte proposte si sviluppano su percorsi segnalati e/o con tracce evidenti del passaggio. SibilliniWeb.it declina ogni responsabilità per i danni che l’uso di tali dati possono arrecare. In caso di differenze sostanziali, potete segnalarci a mezzo email eventuali variazioni ed allegarci la vostra traccia registrata.
Ogni riproduzione del nostro materiale è consentita solo ed esclusivamente a seguito di richiesta scritta e ricezione di apposita autorizzazione da parte nostra.

Info Box

Corone di Preci
La mia posizione
Ottieni i Percorsi

Share This