fbpx

Norcia> Cortigno – Chiesa di San Michele Arcangelo (XIII°sec.)

Descrizione

La Chiesa di San Michele Arcangelo del XIII sec. si erge nella parte alta del paese addossata alla roccia che emerge anche nella parte interna dell’edificio. Nei secoli ha subito varie edificazioni ed accorpamenti che ne hanno cambiato l’aspetto originario e la destinazione degli interni. Oggi si presenta con un portico del 1760 dominato da un grande orologio, con affianco la solida e robusta trecentesca torre campanaria al cui interno si trova una campana bronzea della prima metà del 1700. Sotto il loggiato si aprono due porte che servivano da ingresso in chiesa e che venivano utilizzate una dalle donne che sedevano nella parte retrostante e l’altra dagli uomini che invece trovavano posto nella parte davanti.

La porta di sinistra mostra un arco a sesto acuto del XIV sec. con affianco resti di affreschi del XV e XVI sec., quella di destra invece in stile romanico presenta una lunetta affrescata del trecento raffigurante una Madonna con Bambino tra San Giovanni Battista e Santa Caterina d’Alessandria sormontata da una ghiera ornata di cinque tondi al cui interno si trovano due Angeli, San Paolo, il Cristo benedicente e San Pietro. La facciata presentava anche affreschi con tematiche laiche e religiose del XIV-XV sec. che purtroppo, le intemperie e la cattiva manutenzione, hanno fatto sì che oggi ne rimangano solo alcune tracce.

A lato della chiesa venne eretta nel 1504 una cappella, trasformata successivamente in sacrestia che ancora oggi presenta tracce di affreschi sulla volta e nei costoloni. Tramite una scala interna si sale al primo piano del campanile che conduce alla casa parrocchiale. In sacrestia si trovava anche un accesso ad un cunicolo, oggi semidistrutto e murato a secco, che metteva in comunicazione con la torre posta a capo dell’abitato. L’interno, a unica navata con volta a vela e a tre campate ha subito nei primi anni del 1900 un intervento che ha ricoperto l’originale pavimentazione e le decorazioni murarie.

Affianco alla porta romanica, oggi unico accesso alla chiesa, è posta un’acquasantiera della metà del 1500 mentre sul fondo a sinistra si trova un fonte battesimale con vasca ornata di due teste a rilievo del 1312, il più antico di tutta la zona. All’interno troviamo anche numerose statue raffiguranti santi tra cui Sant’Antonio Abate, San Benedetto, San Rocco e San Michele Arcangelo, quattro altari lignei e tele che illustrano figure sacre risalenti al XVII sec.

Tra tutte segnaliamo una rappresentazione pittorica posta sull’altare maggiore che raffigura la Crocifissione e dolenti, uno scorcio di un ponte sul Tevere e il Pantheon a Roma, allora quartier generale dei bottegai norcini.

Info Box

Cortigno di Norcia (PG)
La mia posizione
Ottieni i Percorsi
Share This