fbpx

Storia e Cultura dei Sibillini

Arte, Storia e Cultura sui Monti Sibillini

In questa sezione puoi trovare la storia dei Comuni dei Monti Sibillini, le leggende ed i luoghi più famosi di questo fantastico territorio.

La conoscenza di un luogo passa anche attraverso la sua storia e le sue leggende.

Queste informazioni le potete trovare anche all’interno delle nostre Guide Turistiche che abbiamo scritto e pubblicato. Sono disponibili per l’acquisto Online oppure presso i punti vendita autorizzati nelle singole località dei Monti Sibillini.

Buona lettura

Ordina risultati: Casuale | A-Z | Più recenti

Fiastra> Lago di Fiastra – 685 mt

In una conca circondata da bellissimi colli verdeggianti e sullo sfondo i Monti Sibillini, cominciarono nel 1954 i lavori di costruzione del più grande bacino idroelettrico della Regione Marche, il Lago di Fiastra, il cui scopo era quello di fornire energia elettrica nella Valle del Fiastrone. I primi studi in merito risalgono addirittura al 1917 […]

Continua a leggere

Arquata del Tronto> La Storia del Comune

Numerose sono le ipotesi sull’origine dell’abitato di Arquata del Tronto. Si suppone possa essere stata fondata da un nucleo di Sabini, popolazione originata direttamente dagli Umbri che migrarono verso sud restando sulla dorsale appenninica che, tra il X ed il VI sec. a.C., passarono attraverso queste valli e, su queste terre, si stabilirono per voto […]

Continua a leggere

Amandola> Lago di San Ruffino – 360 mt

Circa 1 Km. prima dell’Abbazia dei Santi Vitale e Ruffino, si trova il Lago di San Ruffino, chiamato anche “Lago Fantasma”. Si tratta di un lago artificiale che venne creato nel 1961 costruendo una imponente diga che va ad interrompere il corso del fiume Tenna con l’intento di creare un invaso per l’accumulo e la […]

Continua a leggere

Preci> La Scuola Chirurgica Preciana

La Scuola Chirurgica Preciana nacque all’interno dell’Abbazia di Sant’Eutizio dove i monaci benedettini, dediti quotidianamente alla stesura ed alla lettura di testi di ogni genere e quindi conoscitori ed uomini colti in molte materie, cominciarono a conoscere numerose specie e varietà di piante e ad apprendere ed affinare sempre più le proprietà terapeutiche fino a […]

Continua a leggere

Fiastra> Le Lame Rosse

Le Lame Rosse sono delle gole di impareggiabile bellezza che l’impetuosità delle acque, del vento e della neve, ha scavato nei secoli lasciando dietro di sé torrioni, guglie di roccia rossa ed accumuli di ghiaia a forma di fungo alti decine di metri. Questi pinnacoli sembrano essere a protezione di un angusto passaggio che sfocia […]

Continua a leggere

Norcia> Teatro Civico (XIX°sec.)

In Piazza Vittorio Veneto è possibile ammirare il Monumento ai Caduti costruito nel 1923. Sul lato destro della piazza si trova il Teatro Civico, la cui struttura che è possibile ammirare oggi risale al 1872 su progetto dell’architetto perugino Domenico Mollaioli che modificò il precedente edificio, sempre destinato a piccolo teatro, costruito nel 1772 dal […]

Continua a leggere

Fiastra> Trebbio – Castello Magalotti (X°sec.)

Il Castello Magalotti, chiamato nell’antichità Castrum Flastrae, era un insieme di edifici che sorgevano sul colle di San Paolo fin da prima del IX sec. Negli anni le abitazioni e le mura furono demolite con lo scopo di ricavarne pietre da utilizzare per la costruzione delle nuove abitazioni ed oggi ne rimangono visibili solo pochi […]

Continua a leggere

Preci> La Storia del Comune

La tradizione narra che il primo insediamento di Preci risale agli inizi del V sec. quando un gruppo di monaci ed eremiti siriani capitanati da Santo Spes si insediò in alcune grotte artificiali scavate nella roccia e situate presso l’Abbazia di Sant’Eutizio, da loro in seguito fondata (per la storia dell’Abbazia vedi Piedivalle). Infatti la […]

Continua a leggere

Acquacanina> La Storia del Comune

L’etimologia del nome Acquacanina ha origine dalla fusione dei due elementi “acqua” e “cane”. Così com’è abbondante l’acqua nel territorio, è altresì evidente il richiamo al cane per indicare come il luogo sia posto a guardia dell’alta Valle del Fiastrone. Non avendo notizie di ritrovamenti di reperti risalenti all’età antica ne tantomeno di primitivi abitati […]

Continua a leggere

Amandola> La Storia del Comune

Il territorio di Amandola, così come la Valle del Tenna, era popolato già in età preromana e, fin dall’antichità, ha rappresentato un importante snodo viario, un luogo in cui si svolgevano scambi culturali ed un punto di incontro tra persone di diverse aree e culture. A testimonianza di questo, fu ritrovato alla fine dell’800 un […]

Continua a leggere

Montemonaco> La Storia del Comune

Le informazioni storiche che si riescono a reperire sul Comune di Montemonaco non sono tante ma sufficienti per ricostruire l’evoluzione lungo i secoli. Montemonaco (il monte del monaco) deve l’origine del suo nome ad un monaco benedettino che, su questa altura, si rifugiò alla fine dell’VIII° sec. Si suppone che le incursioni dei saraceni e […]

Continua a leggere

Montemonaco> Lago di Gerosa – 675 mt

Il Lago di Gerosa è un bacino artificiale che sorge a 650 mt. s.l.m. distante solamente 6 km da Montemonaco. Dalla Piazzetta panoramica di Montemonaco, imboccando il ponte, proseguite oltre l’uscita del paese per circa 1 km. Vi troverete ad un ampio bivio segnalato e, seguendo l’indicazione per Comunanza, attraverserete il borghetto di Ropaga. Poco […]

Continua a leggere

Cessapalombo> Grotta dei Frati

Sui Monti Sibillini vi sono numerose grotte che nell’antichità venivano utilizzate a scopo eremitico dai monaci o dai frati. Qui nel comprensorio di Fiastra, sul versante sud del Monte Fiegni, su una parete rocciosa sovrastante le Gole del Fiastrone, si trova la Grotta dei Frati, un complesso di tre grotte di origine carsica formatesi a […]

Continua a leggere

Lago di Pilato – 1.941 mt

Il Lago di Pilato, anticamente chiamato Lacum Sibillae, è l’unico bacino naturale di origine glaciale nelle Marche situato a 1.941 mt. s.l.m. sotto la cima del Monte Vettore, la vetta più alta di tutti i Monti Sibillini (2.476 mt). La sua forma particolare a “occhiale” lo contraddistingue durante il periodo estivo, dopo lo scioglimento delle […]

Continua a leggere

La Sibilla Appenninica

Non tutti sanno che i Monti Sibillini nascondono, da molti secoli, uno dei segreti più misteriosi ed affascinanti della nostra penisola: l’enigma della Sibilla Appenninica, oggetto di viaggi ed esplorazioni, sin dal XV° sec., da parte di illustri studiosi, avventurieri senza scrupoli e letterati di chiara fama. Il Monte Sibilla ha sempre esercitato un fascino […]

Continua a leggere

Montefortino> Rubbiano – Le Gole dell’Infernaccio

Le Gole dell’Infernaccio, in origine chiamate “Golubro”, dal latino “Gula” che significa gola e “Lubricum” che sta ad indicare scivolosa ed impenetrabile, sono delle splendide gole naturali frutto del paziente lavoro del fiume Tenna che, nel corso di milioni di anni, ha eroso queste rocce creandosi una via di uscita. Il fiume Tenna nasce tra […]

Continua a leggere

Montegallo> La Storia del Comune

Le informazioni storiche che si riescono a reperire sul Comune di Montegallo non sono tante ma sufficienti per ricostruire l’evoluzione lungo i secoli. In origine il territorio di Montegallo si chiamava “Sanctae Mariae in Lapide” il cui nome deriva dal luogo dove sorgeva, e tutt’ora sorge, la Chiesa di Santa Maria in Lapide. Qui vi […]

Continua a leggere

Norcia> Santa Scolastica

Scolastica, sorella gemella di Benedetto, nacque a Norcia il 2 marzo del 480 e morì a Piumarola il 9 febbraio del 547. All’età di 12 anni fu mandata a Roma assieme al fratello per seguire gli studi ma, rimasta turbata della vita lussuriosa che a suo avviso si conduceva in città, decise di fare ritorno […]

Continua a leggere

Fiastra> La Storia del Comune

L’origine del nome Fiastra secondo alcuni deriva da fiume e torrente mentre per altri dalla sua posizione geografica, visto che quando le popolazioni germaniche nel 400 scesero in Italia, denominarono queste terre “Flatsch”, cioè valle. In seguito questo antico vocabolo tedesco si trasformerà in “Flastra” e darà il nome anche al fiume Fiastrone, così chiamato […]

Continua a leggere

Norcia> La Castellina (XVI°sec.)

La Castellina è una rocca dalla struttura quadrata con bastioni angolari a scarpata e feritoie laterali che fu edificata nel 1554 per volontà di Papa Giulio III per garantire allo Stato della Chiesa un maggior controllo sul Comune di Norcia, che vantava un governo di tipo repubblicano. La residenza fortificata dei governatori pontifici divenne in […]

Continua a leggere
Pagina 1 di 212