Amandola> Itinerario Giro del Lago di San Ruffino

Descrizione

Ubicazione: San Ruffino (FM)

Lunghezza del Percorso: circa 4 km

Altitudine: mt. 360 mt. s.l.m.

Difficoltà del percorso:   Facile. Per escursionisti e famiglie con bambini

Durata del Percorso: 2 h circa

Periodo Consigliato: Tutto l’anno.

Itinerario: Dal centro di Amandola seguire le indicazioni per Smerillo e proseguite sulla SP 239 per circa 7 km, fino ad incontrare l’indicazione sulla sinistra “Museo della Cultura Contadina”. Proseguite per circa 200 mt. e sarete arrivati.

Qui potrete lasciare il vostro mezzo ed iniziare il percorso che, solo inizialmente, si sviluppa sulla strada asfaltata che costeggia il lago e che vi farà arrivare all’imbocco in prossimità di un ponticello pedonale. Si aggira il gruppo di abitazioni che sorgono sul piccolo promontorio e la vegetazione prenderà il sopravvento offrendovi un ambiente rilassante in compagnia delle acque del lago. Dopo circa una mezz’ora di cammino, raggiungerete quello che tempo fa era il Parco dei Cervi, un riserva per il ripopolamento del cervo attualmente non più attivo.

Proseguendo si raggiunge un ponticello sulla sinistra che bisogna attraversare per passare sull’altra riva ed appena oltrepassato, sempre sulla sinistra potrete riprendere il percorso all’interno dell’area verde. All’uscita da questo ultimo tratto, vi troverete sulla strada statale che unisce Amandola con San Ruffino, in località Villa Basso, che inevitabilmente dovrete percorrere per circa 600-700 metri per ritornare al punto dove avete parcheggiato il vostro mezzo. In questo tratto conclusivo potrete intravedere, in direzione del lago, un vecchio ponte della ferrovia che fino al 1956 collegava Amandola con Fermo e Porto e San Giorgio e, purtroppo, non percorribile.

L’intero percorso è panoramico ed in alcuni tratti esposto al sole pertanto sono consigliati cappellini e creme solari protettive soprattutto durante i periodi più caldi. E’ completamente privo di pericoli o difficoltà e pertanto adatto a tutte le famiglie con bambini al seguito.

A seconda del periodo in cui effettuerete questo itinerario potrete vedere il lago oppure il fiume. In primavera le barriere della diga vengono alzate ed il lago si forma, mentre in autunno, quando si abbassano, questo svanisce e rimane solo il fiume che scorre nel suo letto. L’effetto è veramente inconsueto tanto da essere definito “il lago fantasma” (Vedi pagina di San Ruffino).

E’ un sentiero facile e adatto per escursioni familiari, scolastiche, nonché naturalistiche.

Scarica il Percorso in .Pdf, .Kmz, .Gpx e .Zip:

Registrazione

  • Lunghezza minima dei caratteri 8
  • È obbligatorio accettare le condizioni sulla privacy per poter procedere con la registrazione. Consulta la nostra privacy policy

Login

Effettua il login per scaricare i File!
Non sei registrato? REGISTRATI ORA.

Accesso utente


SibilliniWeb.it fornisce le tracce GPS dei percorsi in forma gratuita. Potrebbero esserci delle discordanze rispetto al reale percorso pertanto, in nessun caso ci si deve affidare solo ed esclusibamente a dispositivi GPS. Tutte le tratte proposte si sviluppano su percorsi segnalati e/o con tracce evidenti del passaggio. SibilliniWeb.it declina ogni responsabilità per i danni che l’uso di tali dati possono arrecare. In caso di differenze sostanziali, potete segnalarci a mezzo email eventuali variazioni ed allegarci la vostra traccia registrata.
Ogni riproduzione del nostro materiale è consentita solo ed esclusivamente a seguito di richiesta scritta e ricezione di apposita autorizzazione da parte nostra.

Share This