fbpx

Visso> Museo dei Manoscritti di Giacomo Leopardi

Descrizione

All’interno del Palazzo dei Governatori a Visso, adiacente la Chiesa di Sant’Agostino, è allestito il Museo dei manoscritti Leopardiani che ripercorre la vita del celebre poeta e scrittore nato nella vicina Recanati.

All’interno del museo è possibile ammirare cinque sonetti, un commento con le relative correzioni che Leopardi fece alle “Rime” di Francesco Petrarca e quattordici lettere scritte tra il 1825 ed il 1831, tutte indirizzate all’editore milanese Antonio Fortunato Stella e spedite da Recanati, Bologna e Firenze.

Vi sono inoltre esposti 27 manoscritti autografati che nel marzo del 1868, Giovan Battista Gaola Antinori, allora sindaco di Visso, acquistò da Prospero Viani, preside del Liceo “Galvani” di Bologna e grande appassionato e collezionista delle opere di Leopardi il quale, trovandosi in difficoltà economiche e per paura che un domani tutta la sua ricca collezione di manoscritti potesse andare dispersa, decise di vendere.

Il fiore all’occhiello di tutto questa ricca raccolta di opere sono senza dubbio i 6 Idilli: “La sera del giorno festivo”, “Lo spavento notturno”, “La Ricordanza (alla Luna)”, “Il Sogno”, “La Via solitaria” ed il celebre e famoso “L’Infinito”.

Info Box

Visso (MC)
+39.0737/92.39
La mia posizione
Ottieni i Percorsi
Share This