fbpx

San Ginesio> Macchie – Abbazia di Santa Maria Assunta (XI°sec.)

In frazione Macchie, a circa 8 km di distanza da San Ginesio, sulla Strada Statale 78 in direzione Macerata sorge, lungo la verde e fertile vallata del Fiastra, l’Abbazia di Santa Maria Assunta, conosciuta anche con il nome di Chiesa di Santa Maria delle Macchie.

Si tratta di una delle quattro abbazie fondate con tutta probabilità prima dell’anno Mille dai seguaci di San Benedetto in questa verde vallata, ma le prime notizie che si hanno risalgono al 1171.

Nei primi anni del 1500 venne concessa in commenda, ossia affidata ad un usufruttuario o persona fisica e giuridica che ne godeva la rendita, ed infine abbandonata nel 1848 dai monaci benedettini a causa della soppressione napoleonica che ordinò di abolire tutti gli Ordini e le Corporazioni religiose affidando i beni confiscati allo Stato.

Nel XVII secolo subì un accurata ristrutturazione i cui segni di questo rimaneggiamento sono ancora oggi visibili nella facciata e nell’aula.

L’interno è a una sola navata con presbiterio rialzato e diviso in tre da due grandi archi. Presenta una tribuna a nove gradini e due scalette laterali che portano alla cripta che venne costruita impiegando i materiale provenienti dalla vicina città romana di Urbs Salvia, oggi Urbisaglia. Si presenta divisa in sette piccole navate con volte a crociera, colonne in laterizio (fatta eccezione per quattro in marmo vicine all’altare) e capitelli di epoca romana scolpiti con decorazioni.

Info Box

Macchie – San Ginesio (MC)
La mia posizione
Ottieni i Percorsi
Share This