Preci> Poggio di Croce – Chiesa dell’Annunziata (XIV°sec.)

Descrizione

La Chiesa dell’Annunziata la cui costruzione risale al XIV sec. e che negli anni ha subito notevoli rimaneggiamenti. Edificata in pietra a vista risulta intonacata solo nella parte alta della facciata nella quale si trovano un semplice portale affiancato da due piccole finestre protette da una grata ed un rosone posto sopra. Sul tetto è collocato un piccolo campanile a vela del 1570 nella quale hanno trovato posto due campane. All’interno, coperto da un tetto a volte mentre il presbiterio presenta una copertura a capriate, si trovavano tre altari dei quali due ben arredati con suppellettili ed oggetti sacri ed il terzo è quasi del tutto spoglio.

Qui aveva sede la Confraternita della Santissima Annunciazione che tra i suoi compiti aveva anche quello di amministrare il Monte Frumentario. Questi Monti nacquero con lo scopo di prestare ai contadini più poveri il grano e l’orzo per la semina, che avrebbero poi reso dopo il raccolto, arginando così la piaga dell’usura nei confronti di coloro che cadevano vittima degli strozzini. Oltre ad un’acquasantiera del 1579, custodisce anche un ricco arredo di oggetti sacri tra cui calici, ostensori, una croce astile ed una pisside (contenitore munito di piede e di coperchio dove vengono conservate le ostie consacrate dopo la celebrazione eucaristica).

Al suo interno ha trovato posto anche l’opera pittorica più importante di tutto il territorio di Preci: si tratta di un’Annunciazione attribuita a Giovanni del Biondo, un pittore fiorentino del XIV sec.

Affianco alla chiesa si trova una fontana a muro risalente al 1506.

Share This