fbpx

Montegallo> Presentazione del Comune

Descrizione

Montegallo è un comune della provincia di Ascoli Piceno situato nell’Appennino marchigiano a 886 mt s.l.m. all’interno del territorio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, istituito nel 1993.

Precisamente il comune dista 50 km da San Benedetto del Tronto, 30 km da Ascoli Piceno e 190 km da Roma confinando con le vicine località di Montemonaco, Comunanza, Roccafluvione ed Arquata del Tronto. Questa condizione permette ai numerosi montegallesi (i nativi di Montegallo) emigrati verso Roma, ed altre località limitrofe, di poter ritornare frequentemente durante l’anno.

La sua superficie si estende per circa 49 km² sorgendo ai piedi del versante Est del Monte Vettore, il più alto della catena montuosa dei Monti Sibillini, con le sue 23 piccole frazioni sparse: Abetito, Astorara, Balzetto, Balzo (sede comunale), Bisignano, Casale, Castro, Colle, Collefratte, Colleluce, Collicello, Corbara, Fonditore, Forca, Interprète, Migliarelli, Piano, Pistrino, Propezzano, Rigo, Santa Maria in Lapide, Uscerno e Vallorsara.

L’altitudine varia sensibilmente partendo dal collinare abitato di Uscerno a 494 mt. s.l.m. fino a salire verso la punta più alta e montagnosa di Colleluce a 1023 mt. s.l.m. Il territorio è formato da vaste distese boschive che si alternano a pascoli, tutt’oggi impiegati come fonte di cibo per ovini e bovini; un contesto di una bellezza disarmante soprattutto nel periodo di Giugno-Luglio con l’esplosione dei colori gialli ed i profumi intensi delle ginestre che dipingono il verdissimo paesaggio. La natura primeggia indisturbata tra numerosi ruscelli, sorgenti e corsi d’acqua che confluiscono nel fiume Fluvione e permettono di poter respirare un’aria quasi pura vista la completa assenza di fonti di inquinamento. L’ambiente naturalistico è ricco di numerosissime specie di fiori e piante officinali, meta di tanti appassionati che durante tutto l’anno visitano il territorio alla loro ricerca.

I sentieri che possono essere percorsi da famiglie anche con bambini sono tra i più vari fino a raggiungere quelli più impegnativi riservati ad escursionisti più esperti. Tra questi il più importante è quello che da Colle conduce fino alla cima del Monte Vettore o al Lago di Pilato, l’unico lago glaciale esistente sul territorio appenninico.

Montegallo si può vivere tutto l’anno grazie alle molteplici attività che si possono praticare. In primavera ed estate, il territorio offre occasioni per poter passeggiare sui sentieri scoprendo le bellezze nascoste e godendo dei vasti panorami che si allungano fino all’Adriatico. Gli antichi Mulini, i ruderi, le storiche chiesette “custodite” nei boschi, gli eremi e le sorgenti sono solo alcuni dei segreti di Montegallo. I trekking con gli asinelli o le pedalate in mountain bike sapranno essere all’altezza delle vostre aspettative per farvi vivere giornate intense ed allo stesso tempo rilassanti. Durante l’autunno la natura si colora di un rosso e giallo dalle tonalità accese e forti che contrasta con la macchia regalando emozionanti sensazioni. La raccolta delle castagne e dei funghi sono sicuramente le due attività principali per la generosa presenza di castagneti e boschi. L’organizzazione prevede la possibilità di poter essere accompagnati in luoghi “autorizzati” per potersi divertire in tutta sicurezza e poter passare ore liete all’aria aperta. Anche i trekking sono parecchio apprezzati per via delle condizioni climatiche ancora favorevoli.

Durante l’inverno, il Comune di Montegallo, vista l’altitudine e la posizione geografica, è soggetto a forti nevicate, anche di bufera, che possono oltrepassare il metro con estrema facilità regalando bianchi squarci che incantano la vista. La prima neve può imbiancare il Monte Vettore (2476 mt) anche verso la fine di Settembre per poi arrivare a cadere nelle frazioni non prima di Novembre. Le temperature possono scendere anche a -15°, ma nelle giornate di sole il caldo tepore sul corpo è decisamente gradevole. Le ciaspolate sui manti freschi possono rappresentare un’ottima attività da praticare e sicuramente gli ampi spazi permettono di poter trascorrere giornate sempre diverse ed affascinanti con o senza accompagnamento.

Abitanti: Montegallesi

Fiera a Balzo: 12 Agosto

Sagra a Castro: Festa Patronale dell’Addolorata di 4 gg (normalmente dal 16 al 20 Agosto)

Sagra a Forca: Festa dell’Immacolata Concezione di 6 gg (ultima settimana di Agosto)

Sagra a Migliarelli: Festa del Sacro Cuore di Gesù (2° domenica di Agosto)

Sagra a Rigo: Festa dell’Amicizia (normalmente 13-14 Agosto con cena di pesce in piazza)

Sagra a Uscerno: Sagra della Castagna 2° domenica di Ottobre nella frazione di Uscerno

Patrono: San Bernardino da Siena a Balzo di Montegallo il 20 Maggio (ogni frazione ha inoltre il suo Patrono).

Transumanza: Maggio eDicembre con ovini e bovini

Prodotti Locali: Castagne, Patate, Miele, Zafferano, Lamponi, Funghi, Noci, Tartufi.

Animali: Cinghiale, Lupo Appenninico, Gatto Selvatico, Istrice, Capriolo, Aquila, Tasso, Riccio, Cervo, Orso (ritrovamento di impronte), Poiana, Civetta, Barbagianni

Coordinate GPS: 42°50’29″N 13°19’56”E

Info Box

Piazza Taliani 5, 63040 Montegallo
Tel: +39.0736/80.61.22
http://www.provincia.ap.it/montegallo
La mia posizione
Ottieni i Percorsi

Share This